MEP

vantaggi MEP

Uno dei vantaggi del BIM in ambito impiantistico è dovuto alla multi-disciplinarità dei sotto-elementi preposti al modello stesso (meccanica, elettrica,  idaulica/pipining).
La possibilità di avere un modello MEP insieme (benchè non esclusivamente) a un modello architettonico è il punto di partenza per una soluzione impiantistica di base.

Mediante filtri è possibile controllare: gestione della visibilità, gestione del materiale.

 
L’utente che si trovi a progettare sistemi elettrici o idromeccanici ha il vantaggio di utilizzare sempre lo stesso modello e estrarne utili informazioni senza interpellare altri utenti.
 

 

Tags: 

Il MEP

Il modello impiantistico BIM nel dettaglio impiantistico è noto come MEP (mechanical-electrical-plumbing).
Il modello contiene tutti i dati impiantistici necessari, dagli unifilari alle planimetrie, dai tabulati di calcolo ai particolari costruttivi. Viene  personalizzato per ogni progetto, secondo lo standard e il livello di progettazione richiesto.
Il modello impiantistico comprende fase di disegno e fase di progetto.

Col modello MEP è possibile eseguire dalla porzione iconografica alla fase di dimensionamento esecutivo.
Questo  ci permette un riscontro immediato nel futuro, quando si andranno a fare aggiornamenti e varianti, influenze su abachi di impianti, e/o su sezioni tipologiche.
 

VANTAGGI DEL MEP
 
Uno dei vantaggi del BIM in ambito impiantistico è dovuto alla multi-disciplinarità dei sotto-elementi preposti al modello stesso (meccanica, elettrica,  idaulica/pipining).
La possibilità di avere un modello MEP insieme (benchè non esclusivamente) a un modello architettonico è il punto di partenza per una soluzione impiantistica di base.

Mediante filtri è possibile controllare: gestione della visibilità, gestione del materiale.

 
L’utente che si trovi a progettare sistemi elettrici o idromeccanici ha il vantaggio di utilizzare sempre lo stesso modello e estrarne utili informazioni senza interpellare altri utenti.